Oskar Schlemmer ( * 1888 † 1943 )

Biografia di Oskar Schlemmer

Il coreografo armonioso

Oskar Schlemmer è nato il 4 settembre 1888 a Stoccarda. Era un pittore, scultore e scenografo. Le figure umane nello spazio, soprattutto nella rappresentazione stereometrica, erano tra i suoi soggetti preferiti.

Schlemmer frequentò prima la scuola d'arte, ma abbandonò dopo un semestre all'autunno del 1906 per studiare all'Accademia delle belle arti di Stoccarda. Lì incontrò il suo amico di lunga data Otto Meyer-Amden, nonché Willie Baumeister e Alf Bayrle. Con Meyer-Amden, ha frequentato la master class della scuola di composizione di Friedrich von Keller. Schlemmer si trasferì poi a Berlino, dove studiò l'analisi formale del Cubismo e le Avanguardie francesi. Nel 1913 divenne allievo del maestro Adolf Hölzel a Stoccarda, dove sviluppò un forte interesse per la progettazione di scenografie teatrali grazie all'amicizia instaurata con una coppia di ballerini.

Durante la Prima Guerra mondiale, Oskar Schlemmer partì volontario per il servizio militare, da cui ha fatto ritorno dopo un infortunio. Tornò alla pittura e fondò il gruppo di Üecht, che si impegnò in una campagna per una riforma dell'educazione artistica.

Nel 1920 Schlemmer sposò Helena Tutein ed ebbe tre bambini con lei. Nello stesso anno fu nominato da Walter Gropius nel Bauhaus, dove divenne prima capo del laboratorio per la pittura murale, e in seguito della scultura in legno e pietra. Dopo il trasferimento dal Bauhaus a Dessau nel 1925, Schlemmer assunse anche la guida del dipartimento Bauhausbühne in qualità di direttore. Durante questo periodo, furono create le danze Bauhaus di Schlemmer, in ognuna delle quali era rappresentato un materiale specifico e le sue possibilità sceniche (ad es. Pole dance o danza dello pneumatico). Schlemmer lasciò l'insegnamento presso il Bauhaus nell'estate del 1929.

Lo stile di Schlemmer e le sue motivazioni erano varie e il livello di astrazione delle sue opere è continuamente stato trasformato. Le sue raffigurazioni erano simili a maschere e, nel 1916, creò l'opera "Homo", che è emersa come una figura di base anche nelle sue opere successive. Ispirato dalla complessa idea Bauhaus, realizzò le sue opere più famose nel 1923. I suoi dipinti si concentravano sulla rappresentazione figurativa (Tischgesellschaft, 1923) e in seguito apparvero disegni di scale e ringhiere su cui figure, disposte in modo sfalsato e sovrapposte alla struttura delle ringhiere, si collegano ritmicamente. La ringhiera è considerata psicologicamente come un supporto, uno scopo di disciplina ed è considerato in contrasto con il caos e la decadenza onniprsenti negli anni politici degli anni '30. "Abbiamo bisogno di numero, misura e legge come armi e armature, in modo da non essere inghiottiti dal caos", ha detto una volta Schlemmer. Il lavoro Bauhaustreppe (1932) è diventato un simbolo del movimento giovanile del 20° secolo.

Con l'ascesa di Hitler nel 1933, per Oskar Schlemmer iniziarono anni di buio spirituale. Anche le sue immagini divennero più scure e mostrarono il suo stato emotivo con scene cupe e minacciose. Morì all'età di 54 anni il 13 aprile 1943 a Baden-Baden.

 

 ©COPIA-DI-ARTE.COM 

Falsi d'autore, stampe di quadri e dipinti dell' artista Oskar Schlemmer

Verso l'alto