Michelangelo Caravaggio ( Michelangelo Merisi, Caravage * 1573 † 1610 )

Ritratto di Caravaggio (Michelangelo Merisi)

Biografia di Caravaggio

La canaglia tra i pittori

Caravaggio (nato Michelangelo Merisi) è nato il 29 settembre 1571 a Milano. Era un maestro italiano del primo barocco.

Già da adolescente mostrò un grande interesse per la pittura. Nel 1584, Michelangelo iniziò la sua formazione artistica con il famoso pittore Simone Peterzano a Milano. Nel 1592, il giovane pittore andò a Roma dove dovette lottare per la prima volta contro la povertà e il non riconoscimento. La svolta nella sua carriera arrivò quando finalmente attirò l'attenzione di un alto mecenate delle arti. La promozione del cardinale Francesco del Monte portò Caravaggio nelle alte sfere della società, portando a un forte aumento del numero di opere commissionate.

Più tardi, Caravaggio ottenne il suo primo grande contratto pubblico per tre dipinti storici da Capella Contarelli a "San Luigi dei Francesi". I dipinti impressionarono la gente e lo fecero conoscere ad un pubblico più vasto.

Soggetti cristiani e bei ragazzi erano i suoi motivi preferiti. Nelle scene bibliche che presentava con un certo realismo e naturalismo, Caravaggio amava provocare le reazioni della chiesa e del pubblico, e spesso attirava critiche ostili. I personaggi sono mostrati in una luce dura contro uno sfondo scuro.

Caravaggio usava una tecnica di pittura speciale - il tenebrismo, in cui il chiaro-scuro gioca un ruolo fondamentale. Questa tecnica era particolarmente popolare alla fine del periodo rinascimentale e barocco. I contrasti di luce e buio, così come l'effetto di luce e ombra sono stati usati per rappresentare l'emotività dei personaggi. Tale enfasi rafforza l'effetto spaziale e dona ulteriore tridimensionalità ai soggetti rappresentati.

Le opere più famose e popolari sono: "Narciso" (1596/97), "Cupido vincitore" (1602), "Tommaso Infedele" (1603), "Saint-Jérôme" (1606).

Caravaggio era una personalità molto controversa. Di successo, famoso e allo stesso tempo violento e con gravi sbalzi d'umore: la sua vita è stata segnata dall'amore per l'alcol e il gioco d'azzardo. Era spesso in fuga per il suo comportamento criminale: a Napoli, Malta e in Sicilia.

Ci sono molte leggende, miti e storie sulla vita di Caravaggio, ma è ovvio che l'artista fosse una personalità molto stravagante. Condusse una vita molto agitata e sregolata e morì a Porto Ercole a soli 38 anni, il 18 luglio 1610.

 

© COPIA-DI-ARTE.COM

Falsi d'autore, stampe di quadri e dipinti dell' artista Michelangelo Caravaggio

Shop | Scopri
Verso l'alto