François Boucher ( * 1703 † 1770 )

Ritratto di François Boucher

Biografia di François Boucher

L'incarnazione del rococo francese François Boucher è nato il 29 settembre 1703 a Parigi. Era un pittore francese, scenografo e illustratore di libri.

Boucher apprese le basi della pittura dal padre Nicolas, un disegnatore industriale e membro dell'Académie de Saint-Luc. Nei primi anni del 1720, studiò con François Lemoyne, uno dei principali pittori storici dell'epoca.

François Boucher vinse il Grand Prix des Arts nel 1723. Tuttavia, non ottenne nessuno degli ambìti posti dell'Académie Française a Roma. Successivamente apprese l'arte dell'incisione a casa dell'incisore Jean-François Cars, dove incontrò l'editore Jean de Jullienne, per il quale ha prodotto molte incisioni e stampe. Nel 1731, François Boucher fu accettato come pittore di storia presso la Royal Academy of Painting and Sculpture. Nel 1742 divenne un pittore di corte del re e nel 1761 divenne rettore della Royal Academy. Intorno al 1765, il re Luigi XV lo nominò primo pittore della corte del re . Tra le sue opere ci sono decorazioni per castelli reali e dipinti per stanze private reali.

L'artista è stato ispirato e influenzato da Jean-Antoine Watteau, Giovanni Battista Tiepolo e Peter Paul Rubens. Ha interpretato la natura e i paesaggi con grande passione e ha realizzato anche ritratti di clienti nobili o di donne nude. Dipinse a colori e decorò generosamente le sue opere. Scene idilliache, mitologiche e allegoriche caratterizzano il suo stile aggraziato. Giocoso ma elegante, suona con colori delicati e forme morbide.

François Boucher è morto il 30 maggio 1770 a Parigi. Il suo nome, come quello della sua patrona, Madame de Pompadour, e le sue opere sono la perfetta espressione del rococò francese.

Falsi d'autore, stampe di quadri e dipinti dell' artista François Boucher

Immagini per pagina: 100
Mostra immagini:  Shop | Scopri
verso l'alto