Hilma Af Klint ( * 1862 † 1944 )

Biografia di Hilma af Klint

Nonostante sia considerata la pioniera dell'arte astratta, Hilma af Klint è praticamente sconosciuta.

Quest'artista svedese fu la prima al mondo a dipingere un quadro astratto già nel 1906 - molto prima di Kandinsky o Mondrian.

Nata il 26 ottobre 1862 a Solna, in Svezia, Hilma af Klint era figlia di un ufficiale di marina ed è cresciuta in una famiglia benestante. Dopo aver studiato pittura a Stoccolma, si dedicò in un primo momento all'arte naturalistica e si guadagnò da vivere vendendo dipinti di paesaggi convenzionali e ritratti. 

Hilma af Klint voltò le spalle a questo tipo di arte all'età di 44 anni: le sue opere divennero sempre più astratte e non sembravano appartenere ad uno stile sconosciuto.

In quanto membro di una società teosofica, iniziò ad affrontare intensamente argomenti spirituali che ebbero una forte influenza sul suo lavoro. Il suo obiettivo era cercare di comprendere l'invisibile e lo stato d'animo delle persone attraverso forme e colori astratti. 

Contrariamente a quanto avveniva per le sue opere naturalistiche, l'artista non trovò un pubblico che apprezzasse la sua arte astratta e, prima della sua morte, affermò che il suo lavoro, comprensivo di circa 1.000 immagini, doveva essere tenuto sotto chiave durante i due decenni successivi alla sua morte.

Hilma af Klint morì il 21 ottobre 1944 a Djursholm e fu solo grazie a suo nipote ed erede Erik af Klint che i primi storici dell'arte e teologi ottennero l'accesso alle sue immagini negli anni '80. Nei decenni successivi le sue opere conquistarono il mondo dell'arte internazionale: seguono mostre in Svezia, a  Venezia e a New York e un film documentario che ricostruisce la sua vita.

Circa 100 anni dopo la sua morte, l'artista svedese ricevette il riconoscimento che le fu negato durante tutta la sua vita.

 

 ©COPIA-DI-ARTE.COM 

Falsi d'autore, stampe di quadri e dipinti dell' artista Hilma Af Klint

Immagini per pagina: 100
Mostra immagini:  Shop | Scopri
Verso l'alto